Ladro antifurto

Tripla frequenza antifurto a cosa serve

Il miglior antifurto casa è quello che riesce a tenere lontano eventuali intrusi e allo stesso tempo, garantire la sicurezza a 360° nelle abitazioni di coloro che hanno deciso di puntare su questo dispositivo. Tra i vari tipi di anti-furti esistenti ci sono quelli a tripla frequenza. L’antifurto a tripla frequenza è uno di quelli più sicuri esistenti sul mercato, ma cerchiamo di capire qual è il suo meccanismo di funzionamento e soprattutto, cosa lo rende così sicuro.

I diversi sistemi di allarme

Ci sono diversi sistemi di allarme senza fili che funzionano su una sola frequenza. Sono quei sistemi che consentono alla centrale di ricevere segnali radio su un range di frequenze che vanno a tra i 433 ed i 434 Mhz. Successivamente si è passati anche al sistema a doppia frequenza che invece sfrutta il doppio range di frequenza. In questo caso si tratta di un dispositivo che funziona non solo sulle frequenze comprese tra 433 e 434 Megahertz ma anche sugli 868 megahertz. È proprio la doppia frequenza che garantisce una maggiore sicurezza. La scelta di un antifurto che abbia una mono frequenza oppure una doppia frequenza dipende anche dal fatto che sarà possibile garantire meno interferenze e quindi funzionerà da protezione nei confronti di coloro che magari vogliono cercare di ostacolare la comunicazione tra le parti dell’apparecchio.

L’evoluzione di un antifurto a tripla frequenza

Un antifurto a tripla frequenza aumenta la sicurezza e la compatibilità tra i differenti sistemi di sorveglianza. Questi anti-furti sono molto articolati, ma allo stesso tempo, affidabili e semplici da utilizzare. Solitamente quando si compra un antifurto a tripla frequenza, vuol dire che il canale di comunicazione avviene su più frequenze ed inoltre, la codifica è molto più complessa. Questo significa che le interferenze sono evitate quasi del tutto, così come anche le collisioni oppure i falsi allarmi. I sistemi d’allarme a tripla frequenza riescono a garantire una comunicazione diretta con la centrale d’allarme, quasi come se ci fosse un sistema cablato. I vantaggi però rispetto a un sistema cablato, riguardano il fatto che il consumo di corrente è molto ridotto ed in più non viene creato inquinamento elettromagnetico. Questi sistemi esistono con una velocità di trasmissione sempre in aumento. Quando si opta per un sistema a tripla frequenza, alla fine non ve ne pentirete perché la sicurezza è garantita ed anche la praticità.

I vantaggi del sistema senza fili a tripla frequenza

Oltre ai vantaggi già citati, tra i sistemi senza fili a tripla frequenza, ci sono anche quelli che invece derivano dall’ assenza di opere murarie ed i cavi nel installazione. Inoltre, un sistema a tripla frequenza sarà anche molto più facile da installare e l’integrazione con altri dispositivi sarà molto più immediata. Infine si tratta di sistemi in continuo aggiornamento e con l’evoluzione tecnologica, anche risolvere eventuali problemi, sarà molto più facile.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *