bonsai

Curare i bonsai all’arrivo della primavera

I bonsai, piante affascinanti e meravigliose, sono molto più delicate delle altre piante.

Con l’arrivo della primavera è importante pensare anche a loro. Ma cosa bisogna fare nello specifico? Ecco qualche consiglio. Con l’arrivo delle belle giornate si possono portare fuori i bonsai da interno, cioè tutte quelle specie che vanno tenute dentro casa durante l’inverno.

Bisogna irrigare i bonsai con maggiore frequenza: marzo-aprile 1-2 volte a settimana; 2-4 volte al mese nel periodo di maggio e giugno.

Va effettuata una concimazione, ma questo dipende da noi e non dalle necessità della pianta. Bisogna usare comunque un concime completo in qualsiasi caso, però se vogliamo far crescere la nostra pianta scegliamone uno contenente abbastanza azoto, se invece non vogliamo far vegetare la nostra piante occorre un concime povero di azoto e ricco di fosforo e potassio. La quantità di concime deve essere molto bassa e va somministrato ogni 10-15 giorni.

La pianta va trattata con insetticidi ed anticrittogamici solo dove e quando necessario, i bonsai sono molto delicati e sensibili e si rischia di ucciderli con troppi prodotti chimici.

Questa è la stagione ideale per il rinvaso,che va effettuato ogni 2-3 anni. Vanno tagliate le radici e occorre un terriccio leggero, che impedisca il ristagno dell’acqua. Questa operazione è la più difficile quindi per gli esperti è consigliato rivolgersi al fiorista di fiducia e farsi spiegare come va eseguito.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *