Manicure

Consigli utili sulla ricostruzione delle unghie

La ricostruzione delle unghie è importante per avere delle mani sempre impeccabili ed una manicure perfetta. Esistono varie tecniche per una valida ricostruzione delle unghie per averle sempre perfette in ogni occasione importante tenendo anche in considerazione la salute delle proprie mani.

Con la ricostruzione delle unghie è possibile effettuare l’allungamento oppure la ricopertura delle vostre unghie. Chiunque voglia addentrarsi in questo campo deve comprare un kit ricostruzione unghie e iniziare.

Viene fatta essenzialmente con due tipi di materiali: in acrilico oppure con il gel. La ricostruzione delle unghie naturale può essere utile soprattutto se avete unghie danneggiate oppure avete l’abitudine di mangiarle. La ricostruzione delle unghie è una tecnica che nasce negli Stati Uniti a partire dagli anni 50 e da allora si è affinata sempre di più fino a raggiungere dei livelli professionali. Esistono oggigiorno varie tecniche che vi permettono di ricostruire le vostre unghie sia in acrilico che in gel.

La ricostruzione delle unghie in acrilico in gel, ecco le differenze

Per ricostruire le proprie unghie in acrilico si usa una combinazione di polvere acrilica ed un liquido, il cosiddetto monomero. Combinando questi elementi si avrà una sostanza modellabile che si applica sulle unghie naturali e asciugandola, creerà uno stato solido che vi aiuterà a ricostruire le vostre unghie. È utile quando avete una lesione sulle unghie.

C’è anche la ricostruzione in gel, che è quella più diffusa. Si effettua utilizzando un gel ad ultravioletti, che poi viene asciugato con una lampada UV.

Può essere effettuata una ricostruzione unghie in gel di due tipi. Esiste quella trifasica e quella monofasica. Se applichiamo il gel trifasico, allora si devono applicare in pratica tre tipi di gel. Il gel di base va applicato per creare una superficie di partenza e poi c’è il gel costruttore che serve per realizzare la bombatura. Infine, il gel sigillante è necessario per lucidare il tutto. C’è anche il gel monofasico, che invece è unico e funge sia da base che da costruttore e poi successivamente da sigillante. Utilizzare questo tipo di gel richiede una maggiore praticità nell’applicazione.

È possibile anche ricostruire le unghie con l’aiuto di tips, ovvero dei supporti che vengono applicati su un’unghia da ricostruire. Sono delle piccole protesi utili per chi ha difficoltà a farsi crescere le unghie. Questo metodo però tende a durare poco.

Ci sono anche altri metodi per ricostruire le unghie ovvero il fiberglass, le cartine millimetrate o la tecnica a ponte. Tutte queste tecniche però nell’ultimo periodo sono state un po’ surclassate della tecnica bio-ceramica che invece procede un po’ come la ricostruzione in acrilico, ma utilizzando polvere di ceramica.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *