Daunia

Castelnuovo della Daunia ed i suoi eventi

Castelnuovo della Daunia è un paese della Provincia di Foggia che ha poco meno di 1.500 abitanti, un luogo molto bello che presenta ogni anno molte iniziative, e tra i suoi eventi annuali ha:

La Festa patronale di Maria Ss.ma della Murgia e San Placido  che si festeggia generalmente nelle date del 14/15 Settembre o del 15/16 settembre e vede la presenza della storica fiera del bestiame accompagnata da mercatini rionali.

Vi è poi la festa in onore a sant’Antonio da Padova  che si celebra il 13 giugno.

La manifestazione del Presepe vivente che esce nella ricorrenza del 6 gennaio

I Fuochi detti di Sant’Anton ovvero legati a S.Antonio Abate che si svolgono il 17 gennaio

Ad agosto invece c’è la Sagra delle ZANCHETTE nella 2ª Domenica del mese

Festa Maria SS. della Murgia e Fiera del bestiame

Castel Nuovo della Daunia Maria SS. della Murgia è una ricorrenza locale che viene celebrata a Castelnuovo della Daunia attraverso una festa patronale.

La narrazione locale dice che la devozione avrebbe avuto inizio intorno all’anno 1000 ovvero quando sarebbe stata rinvenuta tra le pietre di una zona con una rupe un’icona mariana che poi si scoprì essere di origine orientale, sul posto del ritrovamento venne edificata una cappella di piccole dimensioni nel 1119, in seguito sempre nello stesso luogo nacque la Chiesa Matrice.

Nel 1820 questa festa darà vita alla Fiera della pecora, usanza che poi divenne storica e fu ripetuta negli anni avvenire.

Poi c’è anche la Fiera del Bestiame. Questo nome nasce dal fatto che originariamente era occasione di commercio per vendere e comprare bestiame. Oggi tale tradizione locale legata sopratutto ad epoche passate nelle quali era l’allevamento e l’agricoltura a mantenere i territori, non ha più ragion d’essere ma comunque vedere il bestiame è sempre molto bello e in questo la tradizione locale legata alla festa patronale prosegue.

Il Nome Originale del Paese

Il nome originario di Castelnuovo della Daunia era Castrum Sclavorum o Castelluccio de’ Sclavis. Tale nome deriva dal fatto che furono la famiglia degli Schiavoni, di origine slava a fondare questo luogo. Castrum era un appellativo molto comune per l’epoca visto che molti luoghi della Puglia – e non solo di questa regione – rientravano in un sistema di fortificazioni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *