Stand espositivo

Il brief perfetto per il preventivo del tuo stand espositivo

Dopo aver preparato tutta la tua strategia di marketing e definiti gli obiettivi da raggiungere per la partecipazione alla prossima fiera del tuo settore, preparato il piano economico e quanti soldi hai da spendere per realizzare lo stand espositivo e la grafica.

È quindi tempo di realizzare il brief dettagliato da mandare all’allestitore fieristico per avere il preventivo per realizzare il progetto e l’allestimento definitivo.

In questa veloce guida ti darò alcuni suggerimenti per creare un brief specifico e preciso così da facilitare il lavoro di chi realizzerà per tuo conto l’allestimento fieristico.

Le indicazioni che trovi di seguito si riferiscono alla scelta di far realizzare uno stand su misura, per questo il consiglio iniziare è quello di affittare sempre uno spazio a noleggio della metratura desiderata così da poter sviluppare un progetto che possa fare una grande impressione sul pubblico e segue le necessità più specifiche.

È molto importante che il tuo stand faccia la giusta impressione durante l’evento al fine di valorizzare il marchio, l’azienda, i prodotti e i servizi.

Suggerimenti per la creazione e l’invio del brief all’allestitore per avere un preventivo

Prima di tutto devi decidere se desideri noleggiare lo stand per una mostra una tantum oppure se hai già pensato di partecipare a più fiere o edizioni della stessa.

Il mio consiglio è quello di acquistare lo stand fieristico e riutilizzarlo di volta in volta, da qui devi assicurarti che l’allestitore sia in grado di fornirti un servizio di deposito dello stand e successivamente di ristrutturazione o modifica in caso di richieste o necessità di implementazioni differenti.

In questo caso i costi aggiuntivi per partecipare ad ogni evento fieristico si riducono notevolmente rispetto a partire sempre da zero con uno stand nuovo di zecca.

Devi conoscere nel dettaglio il budget disponibile per ogni elemento del progetto espositivo, è importante che l’allestitore che ti supporta segua scrupolosamente le linee di budget e non presenti dei costi nascosti che emergono successivamente.

Il progettista ha sempre bisogno di capire la tua filosofia aziendale, questo per coordinare tutti gli aspetti grafici ed emozionali.

Il progettista ha bisogno di sapere che cosa è che sarà presente all’interno dello stand, arredi, macchinari, video, articoli, materiali, etc.

Il progettista ha bisogno di sapere che cosa vorresti includere sulla superficie a disposizione, ad esempio una piccola sala riunioni, un magazzino, un’area di presentazione, un’area per dimostrazioni, una reception, etc.

Il progettista ha bisogno di sapere quali solo le tematiche di marketing che vuoi seguire, cosa vuoi trasmettere con la tua presenza in fiera, cosa deve far arrivare il tuo marchio.

Il progettista ha bisogno di avere un’idea della tua grafica così poter realizzare un progetto allineato con l’identità e l’immagine aziendale.

Descrivere in modo più completo possibile quello che si vuole trasmettere e raggiungere, in questo modo il progettista e il costruttore sono in grado di allineare le proprie conoscenze e utilizzare soluzioni, materiali e tecnologie in grado di raggiungere gli obiettivi.

Conclusione

Preparare una documentazione dettagliata, modelli di esempio, fornire il maggior numero di indicazioni possibile, aiuta il progettista a realizzare un progetto perfetto per le tue esigenze con costi più precisi e mirati sulle tue specifiche necessità.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *